“Una marina di libri” gli appuntamenti di oggi

0
19
Una marina di libri all’Orto Botanico di Palermo

Secondo giorno oggi all’Orto Botanico di Palermo del festival dell’editoria indipendente “Una marina di libri”. Gli appuntamenti della giornata iniziano alle 10:00 in Sala Lanza con il seminario “Leggere tutti. Conferenza a più voci sulla letteratura per tutti e di tutti” nel quale interverranno Livio Sossi, esperto in letteratura per l’infanzia e disabilità; Nicola Angelillo, esperto in comunicazione aumentativa alternativa; Maria Concetta Cusimano, esperta in tiflodidattica e libri tattili e Fanny Rumeo, poetessa sorda. L’ incontro è promosso in collaborazione con l’associazione “Accessibilis” anche in considerazione del fatto che quest’anno “Un marina di libri” diventa il primo festival letterario accessibile del Sud Italia con servizi per la comunicazione e la mobilità alle persone con disabilità motorie, cognitive e sensoriali.

Importante quest’anno la collaborazione con la libreria “Dudi”; infatti alle  11:00 è prevista la  tavola rotonda “Si può! Esperienze per crescere” con esperti e professionisti del settore sull’utilizzo di utili strumenti che creino momenti di condivisione fra adulti e bambini e stimolino la crescita emotiva e culturale. Michela Dezzani, fondatrice della Fondazione Munaria, si concentrerà su “Bruno Munari e i libri per bambini”;  Livio Sossi e Rosanna Maranto racconteranno “Il valore dell’albo illustrato nell’educazione alla lettura e nella didattica”;  Marianna Carrara rifletterà sul valore della filosofia coi bambini e su “I se che aiutano a crescere”; Cinzia Cucco e Annalisa Monteleone tratteranno l’“Educazione secondo natura” mentre Carlo Carzan e Sonia Scalco presenteranno l’esperienza di “Allenare il cervello giocando”.

 Alle  12:00 Matteo B. Bianchi terrà la lectio magistralis “Esordienti: Gli errori da non fare”. Oltre ad essere uno scrittore, Bianchi è anche un editor che si è occupato in prevalenza di esordienti e cercherà di mettere in luce quali sono gli sbagli in cui quasi tutti finiscono per incorrere. Una guida seria, ma a volte anche terribilmente comica, dedicata a chi ha un libro nel cassetto e vuole evitare figuracce ma anche a tutti coloro che sono interessati a comprendere meglio certi meccanismi editoriali.

Gli appuntamenti del pomeriggio riprendono alle 16:00 con tantissimi incontri. Dalle 17:00 a 50 anni dalla morte di Totò la presentazione “Totò, l’ultimo sipario” di Giuseppe Bagnati e l’incontro con Nino De Vita “Sulità”. Alle 18:00 “La notte ha la mia voce” di Alessandra Sarchi (Einaudi), “Guglielmo il Buono, la fatale imprudenza” di Tonino Russo  con Romina Lo Piccolo e le riduzioni teatrali dei testi curate dalla Compagnia dei Normanni. Sempre alle 18:00  Ai bambù la presentazione del libro candidato al Premio Strega 2017 “La stanza profonda” di Vanni Santoni (Editori Laterza), introdotto da Emanuele Tirelli. Sul palco grande si riflette su Palermo Capitale della cultura nel 2018 in un incontro moderato da Nino Amadore de Il Sole 24 Ore, con Roberto Albergoni, Nicola Bravo, Maurizio Carta, Andrea Cusumano e Giuseppe Marsala.

Divertente il seminario previsto alle 19.00 a cura di StradeLab “Sono Pazzi Questi Traduttori? Tradurre il fumetto” con  Marcello Benfante, Federica Lippi e Andrea Plazzi.  Per il ciclo “Gli scrittori che ci mancano – Omaggio a Cristina Campo” con Elena Stancanelli (che alle 21:00 presenterà il progetto Piccoli Maestri) mentre  sempre alle 19:00 sul palco è prevista la presentazione del libro “Caterina della notte” (Piemme) della giornalista dell’Espresso Sabina Minardi.  Alle 20:00 grande attesa per Maurizio de Giovanni.  A partire dalla serie I Bastardi di Pizzofalcone, la serie del commissario Ricciardi (Einaudi) e dall’ultimo libro I Guardiani (Rizzoli), una conversazione con uno dei più apprezzati scrittori italiani intervistato da Gian Mauro Costa. Alle 21:00 grazie alla collaborazione con il Sicilia Queer filmfest  “Che cos’è il cinema del reale? #3”, l’incontro conclusivo del workshop con Claire Simon, il bilancio di dieci giorni di presenza della regista in città.

Alle 21 :00 sul palco spettacolo con Federico Zampaglione dei Tiromancino e Giacomo Gensini autore di “Dove tutto è a metà” (Mondadori). Una jam session inattesa e sorprendente, Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino, e Giacomo Gensini, scrittore e sceneggiatore, danno vita a un romanzo fresco, generoso e pieno di ritmo, che racconta l’amicizia, i sogni e le passioni di donne e uomini di generazioni diverse, disperatamente, come tutti, alla ricerca della felicità.

(Redazione)