Sherbeth Festival: a Palermo il gelato al nuovo gusto per l’integrazione

0
18

Pale di fichi d’india, fichi d’india caramellati: ecco il nuovo gusto di gelato che ha anche una importante valenza: è stato chiamato il “Gelato dell’integrazione”, il gusto che unisce i popoli del Mediterraneo. E’ stato realizzato dal maestro di Cerda Antonio Cappadonia, direttore tecnico dello Sherbeth Festival, insieme ad Arnaldo Conforto, direttore di produzione di Sherbeth Palermo.

Volevamo lasciare un segno tangibile di questa decima edizione del Festival – dice Cappadonia – Abbiamo scelto elementi poveri, ma presenti in tutta l’area del Mediterraneo, più volte agli onori delle cronache per le tragedie che si sono consumate”. Di un verde appena accennato, il gelato è stato realizzato con pale di fichi d’india, datteri e fichi d’india caramellati. Sapori genuini e particolari per un gelato con un bassissimo contenuto di zuccheri.

Per l’occasione è stato presentato anche il gelato realizzato con il frutto del baobab, un gelato realizzato per la prima volta nel mondo. A realizzare il gelato il maestro toscano di origine siciliana Gianfrancesco Cutelli della gelateria De Coltelli di Pisa. Al frutto del baobab è stato abbinato lo zenzero candito. Il frutto del baobab ha un sapore molto agrumato, simile al limone o al lime. Ma si tratta di un gelato con un alto potere antiossidante  ricco di composti fenolici, un gelato che fa bene alla salute. A partecipare al talk, moderato dalla giornalista di Repubblica Eleonora Cozzella, hanno partecipato anche Nadie Abadia, consigliere consulta delle Culture e responsabile comunità tunisina e Alamin Md, consigliere consulta delle Culture.

Gran folla di esperti e semplici appassionati nell’area dedicata ai cooking show per la nuova proposta gourmet lanciata da Tony Lo Coco, chef una stella Michelin del ristorante I Pupi di Bagheria in provincia di Palermo. Insieme al giovane pizzaiolo palermitano Roberto Spinelli, che ha realizzato l’impasto, Lo Coco ha presentato una pizza con base di pomodoro “astrattu” e mandorle di Avola piccanti, condita con spaghetti di tonno accompagnata da un gelato alla bottarga molto particolare realizzato dal maestro Antonio Mezzalira. Alla pizza è stato abbinato un drink realizzato da Ida Di Biaggio.

Lo chef stellato Tony Lo Coco

Siamo riusciti a mettere insieme le eccellenze di Sicilia – ha dichiarato Lo Coco – Abbiamo sperimentato ed ottenuto un grande risultato grazie all’ottima intesa tra Nord e Sud. Le papille gustative vengono stimolate dalle diverse consistenze e temperature. Il gelato gastronomico è un elemento straordinario nei piatti che hanno esigenza di freschezza e pulizia, magari dove si vuole giocare con le temperature.

A conclusione della terza giornata di Sherbeth 2018, il gelato dedicato a Francesco Procopio Cutò, il palermitano che fece conoscere in Francia e poi a tutto il mondo il gusto del sorbetto artigianale. Domani grande attesa per il concorso internazionale che occuperà la giuria per tutta la giornata e si concluderà con la premiazione alle 22,30 nella Galleria delle Vittorie.

(Redazione)