Oltre un milione e mezzo di siciliani oggi al voto in 128 comuni

0
19
Foto LaPresse 09-06-2013 Roma, Italia politica Il sindaco uscente Gianni Alemanno vota con la moglie Isabella Rauti al seggio di via Giancarlo Bitossi, alla Balduina.Photo LaPresse09-06-2013 Rome (Italy)politicsGianni Alemanno with his wife at the polling station

Nella giornata di oggi oltre un milione e mezzo di siciliani in 128 comuni andranno al voto per rinnovare sindaco e consiglio comunale delle proprie città. Tra questi i centri più rilevanti sono Palermo e Trapani dove inevitabilmente sono concentrate le maggiori attenzioni.

In questa tornata elettorale si voterà unicamente nella giornata di oggi domenica 11 giugno dalle ore 7:00 alle ore 23:00. Agli elettori verrà data una scheda elettorale blu in cui potranno scegliere chi votare come sindaco e come consiglieri comunali. Per quanto riguarda la scelta dei consiglieri comunali gli elettori possono dare due preferenze ma a condizione che i due candidati scelti siano un uomo e una donna e siano candidati nella stessa lista. Gli elettori possono inoltre scegliere di votare un sindaco diverso rispetto a quello sostenuto dalla lista votata (il cosiddetto voto disgiunto). Nel caso in cui l’elettore barra solo il simbolo della lista senza barrare quello del candidato sindaco, il voto andrà in automatico al candidato sindaco sostenuto dalla lista per cui si è votato (il cosiddetto voto di trascinamento).

A Palermo oltre a quella blu gli elettori riceveranno anche una scheda elettorale rosa per eleggere i presidenti e consiglieri delle otto circoscrizioni. Anche in questo caso si può esprimere la doppia preferenza per i candidati al consiglio di circoscrizione a patto sempre che vengano votati un uomo e una donna appartenenti alla stessa lista. Come per il sindaco anche per il presidente della circoscrizione si può votare un candidato diverso rispetto a quello della lista votata e se non viene data nessuna preferenza al candidato presidente il voto andrà in automatico al presidente sostenuto dalla lista votata.

Nei paesi con più di 15.000 abitanti (15 in Sicilia) se nessuno dei candidati a sindaco raggiunge il 40% dei consensi si andrà al ballottaggio fissato per domenica 25 giugno. Le operazioni di spoglio inizieranno alle ore 23:00, subito dopo la chiusura dei seggi.

(Redazione)