Oggi presentazione di “Vi Cuntu u misteru”, la seconda edizione del Presepe Vivente di Belmonte Mezzagno

0
101

Vi cuntu u misteru”. S’intitola così la seconda edizione del Presepe Vivente di Belmonte Mezzagno, che torna forte del successo dell’anno scorso, promettendo grandi sorprese. Anche grazie alla direzione artistica del maestro Giovanni Pelligra. La sua presentazione alle 17 di oggi nel Salone Parrocchiale, per raccontare ciò che succederà dal 26 al 29 dicembre e dal 5 al 6 gennaio, quando il Comune in provincia di Palermo aprirà il suo scrigno e darà modo ai visitatori di ammirare la parte storica del paese, dietro la Chiesa Madre, nella quale sarà allestito il presepe vivente, vissuto anche quest’anno in maniera totalizzante da tutti gli abitanti di Belmonte. A patrocinarlo, anche quest’anno, l’Assemblea Regionale Siciliana e il Cesvop.

“Siamo nuovamente qui, dopo il successo dello scorso anno e i numerosi premi vinti – afferma Cetta Greco, presidente dell’associazione “Attivamente ATS”, che organizza l’evento – presentando un progetto che includerà delle bellissime novità. Oltre al percorso del Presepe Vivente, in cui i visitatori si inoltreranno nelle viuzze del centro storico del paese, tra antichi mestieri e canti popolari, ci saranno in serbo due spettacolari novità che annunceremo proprio alla presentazione.”

Alla presentazione ci saranno: il vicario episcopale, mons. Calogero D’Ugo, parroco della comunità; il sindaco di Belmonte Mezzagno, dott. Salvo Pizzo; il maestro Giovanni PelligraCetta Greco, presidente dell’associazione “Attivamente ATS”; Sandro  Follari, storico belmontese; Fabrizio Pedone, socio di Odd Agency.