Figuccia: “Stop a Bellolampo, adesso differenziata e nuovi impianti”

0
168

Con una nota il deputato regionale dell’Udc Vincenzo Figuccia denuncia lo stato di continuai emergenza rifiuti a Palermo chiedendo al sindaco di Palermo Orlando e all’Assessore regionale con la delega ai rifiuti Pierobon l’apertura di nuovi impianti per lo smaltimento dei rifiuti.

Vincenzo Figuccia

“Mentre la città di Palermo affonda da tra i rifiuti, il suo Sindaco non vuol saperne di potenziare il sistema della raccolta differenziata in città – a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia- infatti, sono appena il 20% le aree del territorio cittadino attrezzate per il porta a porta e nelle stesse, il sistema di raccolta non va oltre il 50%. Accade così che la stragrande superficie della città è impossibilitata ad utilizzare la differenziata e per il resto, buona parte dei palermitani, non crede nell’efficacia dello strumento. Questa condizione non può andare avanti così per cui chiedo ad Orlando di svegliarsi dal suo torpore ed attivarsi seriamente. Credo inoltre che la discarica di Bellolampo e in generale il sistema delle discariche tutto, non possa continuare ad rappresentare l’unico strumento di raccolta e smaltimento. Basta continuare a parlare di vasche e ampliamenti, serve avviare un sistema serio di differenziata e realizzare nuovi impianti che utilizzano le nuove tecnologie per trattare la parte umida residuale. Iniziamo dal chiudere la discarica – conclude – obbligando così sin da subito il Sindaco e l’Assessore regionale a realizzare le prospettive indicate”