Elezioni Palermo. Tutti i nomi dei consiglieri comunali eletti e le preferenze ottenute

0
16
Sala delle Lapidi sede del Consiglio Comunale di Palermo

Con le operazioni di spoglio terminate adesso si può stabilire con certezza la composizione del nuovo Consiglio Comunale di Palermo. Ad eleggere più consiglieri comunali, grazie anche al premio di maggioranza, è stata ovviamente la coalizione di Leoluca Orlando che ha ottenuto 24 seggi.

La lista che ha ottenuto più voti nella coalizione del sindaco è il “Movimento 139” che con l’8,61% elegge 5 consiglieri: Fabrizio Ferrara (1650 preferenze), Sandro Terrani (1371 preferenze), Salvatore Orlando (1263 preferenze), Paolo Caracausi (1223 preferenze) e Valentina Chinnici (1124 preferenze).

Tantissimi voti anche per la lista “Palermo 2022” che con l’8,6% elegge 5 consiglieri: Giulio Cusumano (2206 preferenze), Massimo Giaconia (1402 preferenze), Antonino Sala (1143 preferenze), Francesco Bertolino (1139 preferenze) e Mimmo Russo (1001 preferenze).

Distanziata di pochi voti la lista “Democratici e Popolari” nata dall’alleanza tra Partito Democratico e Alleanza Popolare che con l’8,57% elegge anch’essa 5 consiglieri: Francesco Scarpinato (3431 preferenze), Dario Chinnici (2097 preferenze), Giovanni Lo Cascio (1489 preferenze), Rosario Arcoleo (1484 preferenze) e Carlo Di Pisa (1307 preferenze).

Ottima affermazione anche per la lista “Uniti per Palermo” dell’ex ministro Totò Cardinale che con il 7,61% elegge 5 consiglieri: Gianluca Inzerillo (3156 preferenze), Ottavio Zacco (2797 preferenze), Caterina Meli (2476 preferenze), Valentina Caputo (1067 preferenze) e Giuseppina Russa (975 preferenze).

Supera di gran lunga lo sbarramento anche la lista “Sinistra Comune” che con il 6,9 % elegge 4 consiglieri: Giusto Catania (1547 preferenze), Caterina Orlando (1290 preferenze), Barbara Evola (1052 preferenze) e Marcello Susinno (982 preferenze).

Alla coalizione di Fabrizio Ferrandelli spettano undici seggi (uno sarà dello stesso Ferrandelli perché è stato il secondo candidato sindaco più votato), con le tre liste che hanno superato la soglia di sbarramento che si divideranno dieci seggi.

La lista di questa coalizione ad aver preso più preferenze è quella di “Forza Italia” che con 8,61% elegge 4 consiglieri: Giulio Tantillo (3669 preferenze), Sabrina Figuccia (2708 preferenze), Roberta Cancilla (1841 preferenze) e Andrea Mineo (1510 preferenze).

Buona affermazione anche per la lista “Per Palermo con Fabrizio” che con il 7,49% elegge tre consiglieri: Marianna Caronia (3855 preferenze), Alessandro Anello (1190 preferenze) ed Elio Ficarra (1170 preferenze).

Supera lo sbarramento anche la lista “Coraggiosi per Palermo” che con il 6,07% elegge 3 consiglieri: Claudio Volante (1125 preferenze), Cesare Mattaliano (889 preferenze) e Giovanni Tarantino (835 preferenze).

Ad entrare nel Consiglio Comunale di Palermo c’è anche il “Movimento 5 Stelle” che è stata la lista più votata con il 13,08% ed elegge 5 consiglieri: il candidato sindaco Ugo Forello (5262 preferenze) che è anche il più votato tra gli eletti in tutto il Consiglio Comunale, Igor Gelarda (1660 preferenze), Giulia Argiroffi (1185 preferenze), Concetta Amella (668 preferenze) e Rosalia Lo Monaco (499 preferenze) che è la meno votata tra tutti i consiglieri comunali eletti.

Sala delle Lapidi sede del Consiglio Comunale di Palermo

(Salvo Scaduto)