Venerdì 11 maggio presso l’Auditorium dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, l’Anci Sicilia Giovani, insieme alla Scuola Politica del Mezzogiorno hanno promosso e organizzato un incontro rivolto e dedicato agli amministratori degli enti locali. Presente al convegno anche il Cev, un consorzio che opera nel settore dell’energia a totale partecipazione pubblica, che si compone di quasi 2.000 comuni in tutta Italia e che rappresenta uno degli esempi più virtuosi in tal senso.

Durante la giornata interverranno avvocati esperti in enti locali e tecnici che si confronteranno sul tema delle buone pratiche e del risparmio negli enti locali. È interesse primario degli amministratori, infatti, in un periodo in cui le rimesse dello Stato Centrale non garantiscono nemmeno i servizi essenziali, trovare soluzioni tecniche e gestionali in grado di soddisfare i bisogni, non solo di natura essenziale, alla cittadinanza.

A ciò si aggiunga che i comuni, anche i più piccoli, sono gravati da incombenze e da obblighi normativi inerenti la disciplina anticorruzione, gli appalti e le misure recentemente introdotte in materia di privacy che difficilmente riescono a adempiere correttamente.

Convegno di Anci Sicilia Giovani e Scuola Politica del Mezzogiorno su buone pratiche e risparmio negli enti locali

“Stiamo assistendo- afferma Maurizio Lo Galbo, Presidente Anci Sicilia Giovani, a una sempre maggiore diminuzione di risorse destinate agli enti locali che si ritrovano a dover dare servizi alla collettività con sempre meno fondi a disposizione. Questa iniziativa, così come quelle organizzate negli anni passati dall’Anci Sicilia Giovani in materia di bandi europei, nazionali e regionali, è stata pensata al fine di sostenere e aiutare giovani amministratori e non, nel gravoso ruolo che ricoprono al servizio dei cittadini”.

“E’ possibile – sostiene Giuseppe Di Rosa, avvocato esperto in enti locali – introdurre buone pratiche in settori complessi che implicano conoscenze settoriali e specifiche attraverso progetti condivisi e collaborazioni tra enti locali. Ciò al fine di consentire la massimizzazione dei risultati e congrui risparmi. I consorzi tra comuni che svolgano funzioni di centrali di acquisti, anche in materia energetica, se ben strutturati e gestiti, possono diventare una risorsa indispensabile nella soluzione dei problemi grandi e piccoli degli enti locali.”

“Ritengo che il convegno- sottolinea Gianfranco Gentile, tra i coordinatori della Scuola Politica del Mezzogiorno e Presidente del Consiglio di Pettineo- sarà una tappa importante per gli amministratori che parteciperanno e avranno modo di formarsi sulle buone prassi e sui metodi di risparmio che ormai sono linfa vitale per le amministrazioni comunale e per un loro corretto funzionamento. Sono orgoglioso che la Scuola Politica del Mezzogiorno e l’Anci Sicilia Giovani abbiano organizzato questo incontro e spero nella massima partecipazione da parte degli amministratori locali”.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto