Si è appena conclusa la visita al Parlamento Europeo durata tre giorni da parte di una rappresentanza di amministratori siciliani. A volere fortemente questo viaggio e ad attivarsi per la sua realizzazione è stato l’europarlamentare Giovanni La Via, componente del Partito Popolare Europeo, coadiuvato dalla Dott.ssa Elena Caniglia. Insieme hanno organizzato l’evento con zelo e parsimonia, occupandosi sia del viaggio, sia della permanenza degli amministratori in visita a Bruxelles.

Nello specifico, si sono recati a Bruxelles una delegazione di amministratori dell’area nebroidea, coordinata da Gianfranco Gentile, Presidente del Consiglio Comunale di Pettineo, composta da: Tecla Cupane, vice sindaco presso il comune di Reitano, Angelo Liborio Giglio, assessore presso il comune di Pettineo, Antonio Scurria, Maria Rosa Calco’, Maria Miragliotta, Giuseppe Cuva, Marila Re, rispettivamente Presidenti dei Consigli Comunali di Sant’Agata di Militello, Alcara Li Fusi, Piraino, Motta d’Affermo e Santo Stefano di Camastra, Rosario Di Marco e Giuseppe Salamone, consiglieri comunali presso i comuni di Pettineo e Mistretta.

La delegazione di amministratori siciliani ospiti al Parlamento Europeo a Bruxelles

Il coordinatore della delegazione nebroidea Gianfranco Gentile ha espresso così la sua gratitudine: “Sono veramente soddisfatto dell’opportunità concessaci da parte dell’onorevole La Via. La Provincia di Messina, in particolare il versante nebroideo, è stata rappresentata da una forte delegazione di amministratori locali.”

Presente anche una delegazione delle Madonie, del catanese e una rappresentanza di amministratori di Morreale. Nel dettaglio: Marcello Catanzaro, sindaco di Isnello, Ilaria D’Ignoti, assessore presso il comune di Bompietro, Roberto Domina e Leo Agnello, rispettivamente Presidenti dei Consigli Comunali di Gangi e Petralia Soprana.

Importanti le tematiche discusse in queste giornate. Un funzionario del Parlamento Europeo ha illustrato agli amministratori le dinamiche e il funzionamento del Parlamento stesso, ma non è mancata l’occasione di confrontarsi su tematiche importanti a noi vicine, quali l’agricoltura e i rifiuti.

“Con queste visite periodiche al Parlamento Europeo- ha dichiarato l’Onorevole La Via- intendiamo perseguire la finalità di fare conoscere ai territori le risorse europee, così da incoraggiarli a presentarsi a Bruxelles.”

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto