Ormai è scontro aperto tra il candidato presidente di centrodestra Nello Musumeci e quello del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri. Secondo gli ultimi sondaggi la corsa per la presidenza alle prossime elezioni regionali in Sicilia è proprio tra i due, con Musumeci avanti di qualche punto percentuale, quindi i botta e risposta tra i due sono sempre più frequenti.

Nello Musumeci, cadidato Presidente del centrodestra

Ieri Nello Musumeci sul proprio profilo Facebook,invitando gli elettori di centrosinistra a votore per lui, ha pubblicato il seguente post:

Dopo cinque anni di “sciagura crocettiana”, se vogliamo evitare altri cinque anni di “sciagura grillina”, io credo che gli elettori liberi, le persone perbene del centrodestra e del centrosinistra, non possano che sostenere il nostro impegno. Io voglio essere il riferimento di tutta la Sicilia che non si arrende alla desertificazione di questa terra, e noi dobbiamo impedire che i grillini possano condannare alla paralisi e allo stallo una Sicilia che invece ha bisogno di dinamismo, di vigore, di ritrovare la speranza, di guardare al futuro. Ha bisogno di un messaggio di pace, non un linguaggio violento. Abbiamo bisogno di mettere assieme tutte le persone di buona volontà: ecco perché faccio un appello anche agli elettori che hanno votato e che magari voteranno PD in queste elezioni, ognuno con il proprio candidato, ognuno con la propria lista. Ma per la preferenza, e lo dico con tutto il rispetto per l’uomo, ma seguendo la logica dei numeri, sono convinto che oggi votare Micari significherebbe votare Beppe Grillo. E questo non ce lo possiamo permettere.

Giancarlo Cancelleri candidato Presidente del M5S

Oggi non si è fatta attendere la replica di Giancarlo Cancelleri che dal Forum organizzato dall’ ANSA ha dichiarato:

Fa ridere l’invito di Musumeci agli elettori del centrosinistra per il voto utile. E’ evidente che sia preoccupato perché sa di essere indietro, così si spinge persino a chiedere alla sinistra di votarlo: vi immaginate uno di sinistra che vota per Miccichè, Cuffaro e Genovese?”.  Altro che usato garantito, l’esperienza di Musumeci è un bidone garantito, con lui ci sono Miccichè, Cuffaro e Genovese: sono quelli che hanno distrutto la Sicilia. Non facciamo accordi né prima né dopo le elezioni e rispedisco al mittente gli inviti di chi dice di avere punti di convergenza con noi. Il M5s non fa alleanze con gli altri partiti, la Sicilia ha bisogno di un’alleanza tra la politica e il buon senso. Con o senza la maggioranza noi porteremo in Assemblea le nostre proposte a breve, medio e lungo termine e chi vorrà sostenerle lo farà; certamente per questo non daremo assessorati o poltrone di sottogoverno a nessuno. Io non insulto gli avversari, altri invece con me me lo fanno: sono stato accusato di essere come l’Aids, di nutrirmi del sangue umano, di essere solo un geometra. No, ho fatto anche il magazziniere sporcandomi le mani di grasso. Questo Paese è fondato sui titoli di studio oppure sull’onestà e la credibilità?. Mi dicono che sono incompetente, ma io non ho mai governato la Regione, dunque mettetemi alla prova. Incompetenti sono quelli che hanno dimostrato il proprio fallimento: Miccichè, Cuffaro, Genovese e i tanti volti vecchi e riciclati che sostengono Nello Musumeci.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto