Non si risparmiano, anzi si danno con tutta l’energia che hanno nel corpo e nell’anima, le donne di cui parla Adelaide J, Pellitteri nel suo libro “Donne fino a epoca contraria” ((edito da “L’erudita”).  Trentadue racconti che si leggono tutto d’un fiato, scorrendo liberi e veloci come un fiume in cerca di sbocco. Un viaggio, quello che ci consente di fare l’autrice a ritroso nel tempo, con qualche visita anche in un futuro prossimo, che pesca nei sentimenti, facendoci vivere insieme alle protagoniste i loro amori, le loro passioni, ma anche il dolore, le violenze e le ingiustizie che subiscono da sempre, riportando sul viso tutti i segni del tempo.

La presentazione di questo bel libro, avvenuta stamattina nell’Aula Rostagno di Palazzo delle Aquile, è stata promossa dall’associazione “Officina Ballarò” Insieme all’autrice erano presenti Clotilde Arizzi, Ignazio Moscarelli e Gilda Sciortino. Inoltre  Gualtiero Sanfilippo ha letto alcuni brani dell’opera.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto