Ha coraggiosamente espanso il linguaggio musicale includendovi elementi di impressionismo astratto, romanticismo e una gamma altamente non convenzionale di colori, cosa che lo rende il chiaro e naturale successore del tardo Gil Evans” è quello che scrive la testata giornalistica  All About Jazz su uno dei compositori più alla’avanguardia degli ultimo 20 anni, Vince Mendoza, musicista Grammy Award presente quest’anno al Real Teatro Santa Cecilia inserito all’interno del cartellone  della stagione concertistica della Fondazione The Brass Group. Grandi novità dunque per il nuovo anno artistico grazie alla presenza di artisti internazionali che calcheranno il palco dello storico teatro e che si esibiranno per una delle più antiche Istituzione di musica jazz del nostro Paese, la Fondazione The Brass Group.

Vince Mendoza

Il sipario dello storico Real Teatro Santa Cecilia si aprirà  sabato 10 novembre con il concerto di Russell Malone trio, a seguire il 24 dello stesso mese con l’ Area M Orchestra che si esibirà con un concerto dedicato al grande artista  Stevie Wonder, con la direzione e gli arrangiamenti di Pino Iodice, a dicembre sarà la volta di Chiara Civello e Nick The Nightfly. Mentre il nuovo anno sarà inaugurato con il concerto di Vito Giordano con  Orchestra jazz siciliana dedicato alla “Canzoni d’autore”. Altri grandi artisti inseriti nel cartellone saranno  Yilian Canizares,  Dario Deidda Trio feat. Gegè Telesforo, Aziza Mustafa Zadeh trio, Katie Thiroux e tra gli altri il grande compositore, direttore e strumentista all’avanguardia della scena Jazz e della musica contemporanea degli ultimi 20 anni, Vince Mendoza con l’Orchestra Jazz Siciliana, a seguire nel mese di aprile Monica Molina e Gregory Privat con il concerto “In the spirit of jazz”.

Gregory Privat Trio

La nuova stagione concertista della Fondazione The Brass Group, giunta alla sua 44° edizione, si presenta dunque ricca di sonorità grazie ad un calendario variegato, ideata da Luca Luzzu, direttore artistico della fondazione, che prevede le performances di grandi artisti internazionali in ambito jazz e soul e dell’Orchestra Jazz Siciliana. Da quest’anno, inoltre, per soddisfare le numerose richieste di abbonamenti, è previsto un doppio turno: uno alle ore 19.00 ed un secondo alle ore 21.30.

Dodici rispettivamente gli spettacoli in entrambi i turni e tanti i grandi nomi che calcheranno il palco del Real Teatro Santa Cecilia, l’unico teatro pubblico storico che esista al mondo destinato al jazz, e proprio sul programma interviene il Maestro Ignazio Garsia, presidente della Fondazionequest’anno abbiamo voluto attribuire al cartellone una particolare importanza sia perché rappresenta il definitivo rilancio del Brass, sia perché intendiamo restituire a Palermo, proprio nell’anno in cui sarà capitale della cultura, il ruolo interpretato fin dagli anni Settanta di capitale tra le più importanti del jazz europeo. Per raggiungere tale obiettivo ci siamo impegnati in modo particolare sul fronte artistico con un maggior coinvolgimento di musicisti internazionali”.

Monica Molina

Altra importante rassegna a cui oramai la Fondazione the Brass Group è particolamente legata è “Jazz On Movie” che si terrà ogni domenica alle ore 18.00 e che prevede ben 18 films con l’inaugurazione l’11 novembre con “A qualcuno piace caldo”  di Billy Wilder, con Marilyn Monroe, Tony Curtis, Jack Lemmon, a seguire il 18 novembre con “The blues Brothers” di John Landis, con John Belushi, Dan Aykroyd, James Brown, Cab Calloway, Ray Charles, Aretha Franklin, il 25 novembre  “Blow Up”  di Michelangelo Antonioni, con David Hemmings, Vanessa Redgrave, Jane Birkin, Veruschka, il 9 dicembre: “Hollywood Party”  di Blake Edwards, con Peter Sellers (musiche di Henry Mancini), il 16 dicembre “Fantasia”  del 1940 di Walt Disney (musiche di Bach, Beethoven, Čajkovskij, Stravinskij, Schubert e altri autori classici), il 13 gennaio 2019  “L’uomo che cadde sulla Terra”  di Nicolaes Roeg, con David Bowie, il 20 gennaio “Summer ’82: when Zappa came to Sicily”  di Salvo Cuccia, con la famiglia di Frank Zappa (edizione integrale in anteprima), il 27 gennaio “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”  di James Mangold, con Joaquin Phoenix nel ruolo di Johnny Cash (musiche di J. Cash e T-Bone Burnett), il 3 febbraio “Ornette: Made in America” di Shirley Clarke, con Ornette Coleman (prima siciliana), il 10 febbraio: “L’uomo con la macchina da presa”  di Dziga Vertov (sonorizzato in diretta dal Jazz On Movie Quartet), il 17 febbraio “Un sogno lungo un giorno” di Francis Ford Coppola, con Frederic Forrest, Teri Garr e Nastassia Kinski (musiche di Tom Waits), il 24 febbraio: “Nico 1988”  di Susanna Nicchiarelli, con Trine Dyrholm nel ruolo di Nico, musa dei Velvet Underground, il 3 marzo  “Il cantante di jazz”  di Alan Crosland, con Al Jolson (edizione restaurata del primo film sonoro), il 10 marzo  “Arizona dream”  di Emir Kusturica (musiche di Goran Bregović, Iggy Pop e Django Reinhardt), il 17 marzo “We are Jazzmen” di Karen Shakhnazarov, il 24 marzo “Rattle and hum”  di Phil Joanou, con gli U2 e B.B. King, il 31 marzo “The Rocky Horror Picture Show”  di Jim Sharman, con Tim Curry, Susan Sarandon e Meatloaf, il 7 aprile “La Signora del blues”  di Sidney J. Furie, con Diana Ross nel ruolo di Billie Holiday (104° anniversario della nascita).

Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti, i  due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.it, www.thebrassgroup.it.  Di seguito i costi più i diritti di prevendita degli abbonamenti della stagione concertistica al Real Teatro Santa Cecilia, di cui gli abbonati della stagione 2017/2018 hanno il diritto di prelazione sino al 14 ottobre: abbonamento intero Platea 12 concerti 140€, abbonamento Intero Galleria 12 concerti 115€, abbonamento ridotto Under 30 Platea 12 concerti 125€, abbonamento ridotto Under 30 galleria 12 concerti 100€, abbonamento studenti brass e conservatorio (solo galleria e da non attivare in vendita online) 50€, biglietto singolo intero Platea 20€, biglietto singolo intero galleria 18€, biglietto singolo ridotto Under 30 Platea 17€, biglietto singolo ridotto Under 30 galleria 15€, biglietto convenzionati: Platea 10€  Galleria 7€. Abbonamento alla stagione cinematografica prevede i seguenti costi oltre il diritto di prevendita: biglietto singolo 4€  Platea, 3€  Galleria, abbonamento a 18 Film Platea 45€ , abbonamento a 18 Film Galleria 35€, abbonamento speciale a 20€ per tutti coloro che si abboneranno alla stagione Brass in Jazz.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto