La Polizia di Stato ed i Carabinieri hanno tratto in arresto L.P. S., 29enne, termitano, poiché responsabile dei reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. L’arresto è maturato a seguito di un doppio intervento, compiuto dalle Forze dell’Ordine, la sera di giovedì, per le strade di Termini Imerese dove un uomo era andato in escandescenze, dopo aver litigato con la compagna.

In prima battuta, il termitano aveva rotto i finestrini della vettura della compagna e, per questo motivo, era stato denunciato per violenza privata e danneggiamento. A distanza di qualche ora, Polizia e Carabinieri, temendo che il malvivente potesse creare ulteriore nocumento alla compagna, ritenevano di tenere d’occhio l’abitazione della donna.

Si registrava, in effetti, il ritorno dell’uomo che inveiva, a distanza, nei confronti della compagna e colpiva il portone d’ingresso dell’edificio dove la vittima abita. Invitato a desistere, rivolgeva nei confrontii di poliziotti e carabinieri ingiuria  e violenza, prima di essere bloccato e tratto in arresto per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto