Tante polemiche hanno suscitato le parole di ieri del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci che discutendo della finanziaria ha affermato: “E’ colpa del governo Musumeci se gli uffici dicono che in Sicilia ci sono oltre dodicimila disabili gravissimi? E’ colpa del governo Musumeci se per potere aiutare le famiglie che assistono i disabili gravissimi servono 220 milioni di euro?”.

Queste affermazioni hanno subito provocato la reazione sia dei partiti di opposizione sia del comitato dei disabili gravi e gravissimi. A questo punto, attraverso un video messaggio, Nello Musumeci ha voluto chiarire quanto detto in precedenza, rivendicando quanto fatto dal suo governo per i disabili gravi e gravissimi.

La replica di Musumeci però non ha convinto il comitato dei disabili gravi e gravissimi che dalla pagina Facebook  “Siamo Handicappati No Cretini” hanno replicato al governatore con questo lungo comunicato:

È COLPA DI CHI?”
PRESIDENTE, NON È COLPA NOSTRA SE MENTE (SAPENDO DI MENTIRE?) ED ECCO IL PERCHÉ

Abbiamo guardato con attenzione e speranza il suo video, presidente Musumeci in risposta alla BUFERA da lei stesso creata con le dichiarazioni in ARS. Speravamo anche in un semplice e dignitoso ” scusatemi, mi sono espresso male” oppure un “forse non avete capito bene”, oppure ancora “ho usato una espressione infelice” o qualsiasi altra cosa che potesse farci capire la buonafede. E l’ avremmo perdonata perché tutto vorremmo tranne lamentarci, fare polemica o essere costretti a moderare commenti rabbiosi nei suoi confronti… (Frase che anche sentita nel contesto del discorso è vergognosa e quasi peggiorativa, meglio lo stralcio..)
Invece con arroganza ha cominciato a sciorinare numeri e affermazioni che smentiremo punto per punto;

1: il NOSTRO SAREBBE UN “ATTACCO STRUMENTALE prodotto da AVVERSARI POLITICI?”: CARO Presidente, non siamo politici e lo sapete benissimo (facciamo battaglie politiche perché è un nostro diritto e ne vale della nostra vita). Abbiamo attaccato tutti: aspramente Crocetta e il PD prima di lei, i 5 stelle a Ragusa, e quindi la preghiamo: non si rifugi in calcio d’angolo adombrando ipotesi complottistiche;

2: CROCETTA AVEVA STANZIATO POCO PIÙ DI 100 MILIONI: FALSO! Mente, sapendo di mentire (?). Le alleghiamo qui qualche link di articoli di giornale dell’anno scorso. Il fondo era di circa 240 MILIONI per il 2017, con una previsione di base di 158 per il 2018 che ovviamente, come si fa per ogni bilancio di previsione, deve essere frutto di revisione.

(Delle due l’una, o mentono i suoi colleghi giornalisti o mente lei)

3: Lei ha stanziato circa 270 Milioni_VERO! Peccato però che circa 70 siano RISPARMI del fondo vincolato dell’anno scorso ed FNA , quindi “tecnicamente” (è un tecnicismo, ovviamente) non li ha messi lei.

Presidente, 40 non sono nemmeno citabili per onestà intellettuale. I fondi FSE infatti, sono Fondi Strutturali EUROPEI ed in quanto tali non sono PRATICAMENTE riconducibili a nessun bilancio regionale.
Lei dovrebbe saperlo avendo lavorato in Europa. Lei sa anche che questi fondi sono assolutamente vincolati al Piano Operativo che se anche prevedesse fondi per i voucher non sono per nulla farina del suo sacco ma ereditati come ” belli e fatti” dal governo precedente e non danno NESSUN AGGRAVIO al bilancio generale.
Dei 270 togliendo i fondi nazionali ed europei cosa resta? Beh è chiaro che la regione non si sta svenando “PER COLPA” NOSTRA.

4: IL FIORE ALL’OCCHIELLO: Così ha definito la sua non ben identificata azione politica. Beh, di certo per le persone con disabilitá gravissima l’assegno di cura potrebbe essere garantito, viste le vostre dichiarazioni.TUTTO IL FONDO PER INTERO! Ma i cd “gravi” (persone, anche loro) sono completamente abbandonati e spieghiamo a lei e ai suoi assessori il perché. I cittadini con disabilitá grave in Sicilia, stando a statistiche approssimate (visto che non avete ancora un Piano di censimento dopo sei mesi di governo e 30 anni di assopito ma ben retribuito non lavoro) dovrebbero essere circa 30.000. Se stanziate soltanto in voucher 50 milioni, a persona spetterebbero circa 1600 euro l’anno. Che diviso 12 mensilità fa circa 139 euro al mese. Sa quanto costa un’ora di assistenza?
Circa 17 euro l’ora. Quindi lei ci dice che alle persone con disabilitá grave state elargendo circa 8 ore al MESE DI ASSISTENZA. DUE ORE A SETTIMANA. (Ovviamente è tutto una previsione visto che non sappiamo cosa avete in mente per queste persone con grave disabilitá).

Presidente lei forse non si ricorda ma nella scorsa finanziaria c’erano spese previste per i TRASPORTI PER LE PERSONE CON DISABILITÁ e per le SCUOLE ecc… che fine hanno fatto? Ci può spiegare?

Vede, Presidente, le ASSOCIAZIONI le hanno chiesto a dicembre di incontrarci per evitare di ripetere gli errori del passato. Ma sa cosa è successo? Che “tecnicamente” siamo stati ricevuti 3 giorni fa e i suoi dirigenti ci hanno comunicato che da 2 SETTIMANE LAVORANO a un non meglio precisato TAVOLO TECNICO.
Presidente, onorevole presidente. Lei mente sapendo di mentire, aizza Gravi contro Gravissimi, i poveri (troppi a causa di tutti voi politici) contro le persone con Disabilitá. Cosa vuole? Governare o una guerra tra poveri?

Adesso presidente la preghiamo col cuore in mano, da Siciliani liberi, col massimo rispetto, metta da parte questa arroganza e capisca che non possiamo far passare notizie inesatte o quella sua affermazione “Se non ci fossero stati i disabili gravissimi, molte famiglie non avrebbero dovuto subire UN COLPO IN FRONTE e avremmo potuto forse disporre di qualche decina di milioni in più per collocarli in settori attualmente carenti di disponibilità finanziarie”. Le stragrande maggioranza delle famiglie con disabilità hanno ricevuto una botta in testa da tanti, tanti, e tanti anni, e non è giusto che lei si sia espresso così malamente.

Lei ha pronunciato questa frase triste e dolorosa non nel salone di un barbiere, ma da presidente della regione davanti al massimo organo di rappresentanza politica di questa nostra Sicilia.

Presidente un ultimo appello. SI RICORDI CHE NON STIAMO GIOCANDO. STIAMO PARLANDO DI VITE VERE, DI PERSONE, PRIMA ANCORA CHE DI CATEGORIE. VOGLIAMO STABILITÀ E RISPETTO PER LA LEGGE E LA NOSTRA DIGNITÀ. AH E SI RICORDI CHE…

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto