Le ultime 24 ore della Polizia di Stato palermitana sono state particolarmente impegnative, sul fronte del contrasto ai furti: ne sono stati sventati tre e sono state arrestate quattro persone. Ad intervenire in tutti e tre gli episodi i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Nel primo caso è stato tratto in arresto un pregiudicato palermitano di 20 anni,  residente allo Zen, poiché responsabile del reato di furto aggravato in concorso. Questi, insieme ad un complice, si è finto cliente interessato all’acquisto di capi di abbigliamento esposti in un grande magazzino cinese di via Ugo La Malfa.

Dopo aver tergiversato qualche minuto dinanzi agli scaffali, il palermitano ed il complice, con mossa repentina, hanno sottratto due giubbotti, li hanno privati del meccanismo di antitaccheggio e si sono diretti a passo spedito verso l’uscita. La scena è stata scorta da una commessa che ha avvertito un collega posizionato al bancone di ingresso. Questi non ha potuto evitare l’uscita dall’emporio dei due complici ma è riuscito ad avvisare il “113” di quanto accaduto. Una pattuglia delle “Volanti”, in servizio di prevenzione dei reati e controllo del territorio, ha raggiunto in pochi minuti il centro commerciale ed ha sostanzialmente impedito che anche il secondo malvivente fuggisse, bloccandolo mentre tentava di allontanarsi. Addosso al malvivente è stato rinvenuto dai poliziotti il giubbotto sottratto, del valore di 70,00 euro circa, che è stato riconsegnato all’azienda commerciale.

Nel secondo caso, stanotte, gli agenti di una Volante hanno sorpreso, a Bonagia, in via del Levriere, due giovani intenti ad armeggiare su una fiat 600. I due, un 41enne ed un 47enne con precedenti di polizia, avevano quasi portato a compimento il “colpo”, quando sono stati intercettati dagli agenti. Entrambi sono stati arrestati.

Infine, a poche centinaia di metri, sul cavalcavia di Bonagia, altri due giovani sono stati sorpresi in un classico del furto su strada: il traino di un ciclomotore appena rubato. Due giovani, un 18enne ed un 17enne sono stati fermati e sottoposti ad un controllo, a conclusione dei quali il maggiorenne è stato arrestato ed il minorenne denunciato a piede libero.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto