E’ in corso dalle prime luci dell’alba un’operazione della Polizia di Stato,  denominata “Drug Away”, volta a disarticolare un’associazione criminale dedita al traffico di stupefacenti nel capoluogo. L’indagine, effettuata dalla Squadra Mobile,  ha permesso di ricostruire centinaia di episodi di spaccio di cocaina, hashish e marijuana, avvenuti spesso “a domicilio”  su richiesta ed ordinazione di una clientela ormai fidelizzata, attraverso utenze cellulari ad hoc.

Lo spaccio era gestito da una decina di appartenenti al sodalizio criminale, spesso uniti anche da vincoli familiari, aventi compiti e ruoli interscambiabili, nonché una cassa comune per sostentare i rispettivi nuclei.

L’analitico calcolo della sostanza stupefacente smerciata, sulla base del numero medio di consegne giornaliere, calcolato al minimo assoluto, raddoppiato nei week-end, raggiungeva pertanto un complessivo totale di vendita  in 1,260 kg di al mese, articolato, secondo le richieste dei consumatori, in cocaina, hashish e marjuana.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto