La Polizia di Stato ha tratto in arresto Rosaria Marrone, 31enne palermitana, poiché responsabile del reato di rapina impropria in danno di un giovane gambiano regolarmente soggiornante in territorio nazionale. Ieri sera, lo straniero, da poco giunto nel capoluogo, dopo avere consumato un veloce pasto in un esercizio di ristorazione nella zona tra la via Roma e la Stazione Centrale, è stato avvicinato da una donna che gli ha chiesto qualche moneta.

Il giovane ha aderito alla richiesta e, per farlo, ha frugato nelle tasche. Proprio in quel frangente, con mossa fulminea, la donna ha sottratto il portafogli dell’uomo e si è allontanata a passo spedito. A distanza di pochi metri ma a stretto contatto visivo della vittima, la Marrone ha privato il portafogli del suo contenuto, banconote per un ammontare complessivo di quasi 500,00 euro e lo ha lanciato per terra.

La vittima ha inseguito la donna ed ha chiesto la restituzione del maltolto, ottenendone però una violenta reazione.A seguito dell’alterco, degenerato in colluttazione, il gambiano sarebbe stato spinto verso il muro ed avrebbe riportato delle escoriazioni.

In corso di baraonda, è giunta una “Volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che, transitando, ha notato il parapiglia ed ha bloccato i contendenti, ricostruendo quanto accaduto.

La donna ha finito per ammettere le sue responsabilità ed è stata, così, tratta in arresto per il reato di rapina impropria. Il gambiano è ritornato in possesso dell’intera somma rapinata.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto