Stamattina il “Giornale di Sicilia” apriva con un articolo in cui si parlava di 120 milioni di euro di debiti del Palermo Calcio che avrebbero portato la Procura ad aprire un fascicolo e la Guardia di Finanza a far partire un’inchiesta, con conseguente rischio di fallimento per la società di Viale del Fante. Nel primo pomeriggio è arrivata una nota ufficiale dei legali della società che hanno smentito quanto scritto oggi nell’articolo.
Di seguito il comunicato apparso sul sito ufficiale del Palermo Calcio:
In relazione a quanto riportato oggi dal quotidiano Giornale di Sicilia sulle esposizioni  debitorie a carico dell’U.S. Città di Palermo ed al potenziale rischio di fallimento, i legali della Società smentiscono il contenuto dell’articolo. In particolare, nessuna attività, ad oggi, è stata effettuata dalla Guardia di Finanza per acquisire e/o sequestrare documentazione fiscale del Palermo Calcio. Nessuna informazione di garanzia in merito è stata mai notificata a Maurizio Zamparini né parimenti risultano procedure presso la sezione fallimentare del Tribunale di Palermo. Per completezza, si precisa che la gestione economica dell’U.S. Città di Palermo, come tutte le società calcistiche, è controllata costantemente dalla Covisoc (organo di vigilanza delle società calcistiche) ed i relativi bilanci sono regolarmente certificati dalla società di revisione.
Lo staff legale
Avv. Enrico Sanseverino
Avv. Francesco Pantaleone
(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto