La Polizia di Stato, stamani, ha sequestrato un ingente carico di cocaina appena sbarcato al porto di Palermo, proveniente da Napoli ed arrestato Luigi Alcamo, 39enne residente a Bagheria, con precedenti di polizia. Si tratta di 10 chilogrammi di cocaina “pura” il cui valore di “mercato” di 500.000,00 euro è solo approssimativo e suscettibile di essere aumentato esponenzialmente, anche fino ad 1.500.000,00 di euro, in ragione della successiva vendita “al dettaglio”.

Singolari circostanze e modalità del trasporto dello stupefacente che è stato scoperto nel corso di controlli in chiave antidroga, svolti al porto di Palermo da personale della sezione “Antidroga” della Squadra Mobile, con l’ausilio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Lo stupefacente era suddiviso in 10 panetti, stipati nell’intercapedine / vano, ricavata sul tetto di un mezzo adibito al trasporto di cavalli ed il cui cassone era,  in effetti, occupato da un pony.

Gli agenti di polizia con il carico di droga sequestrato

La circospezione usata dall’autista dell’autocarro, all’atto dello sbarco sulla terraferma, è stata ritenuta eccessiva dai poliziotti preposti ai controlli che hanno, così, ritenuto di approfondirli dopo aver condotto il mezzo alla caserma “Lungaro”. Qui, grazie alla caparbietà dei poliziotti che nel corso della perquisizione nulla hanno trascurato, è  emersa la sorprendente scoperta legata al prezioso carico, destinato ad inondare di cocaina le piazze dello spaccio di Palermo e provincia.

Proprio alla destinazione, oltre che alla provenienza dello stupefacente, sono orientate le indagini dei poliziotti. Singolare anche la modalità di imballaggio e confezionamento dei panetti di cocaina, avvolti in una pellicola recante l’effigie di “Tony Montana”, famigerato protagonista del film “Scarface”.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto