Qualche giorno addietro, precisamente il 18 Maggio,  gli agenti di Polizia del Commissariato di Bagheria intorno alle ore 10:30 circa, durante il normale e consueto servizio di controllo del territorio, transitando sulla SS113 altezza Santa Flavia, incrociavamo una Fiat Punto che ricordavano essere da ricercare in quanto segnalata nella stessa mattinata.

Alla guida si trovava una donna che si era allontanata dalla sua abitazione con intenzioni suicide. Gli agenti, prestando massima attenzione in quanto la donna poteva essere imbottita di farmaci e che comunque aveva tentato varie volte il suicidio, hanno seguito l’autovettura in questione. Dopo diversi tentativi , utilizzando la sirena ,sono riusciti a far fermare l’autovettura che procedeva in maniera pericolosa invadendo in alcuni tratti la corsia opposta.

La signora veniva trovata in un forte stato di agitazione ed in lacrime e mentre riuscivano a togliere le chiavi dal cruscotto al fine di evitare un ulteriore fuga notavano che all’interno dell’autovettura vi era un flacone di “Novalgina” vuoto ed altri blister di farmaci. Pertanto intuito che la donna avesse ingerito i farmaci è stata contattata immediatamente un’autoambulanza, che giungeva pochi minuti dopo trasportando la donna presso l’ospedale più vicino, cercando di tenere sveglia la signora che in alcuni momenti perdeva conoscenza.

I familiari giunti subito dopo si sono congratulati con gli agenti per aver salvato la propria madre , ma anche di aver evitato che la stessa potesse causare danni, anche gravi, a terze persone a causa delle medicine ingerite e della guida pericolosa.

(Redazione)

Articolo di Salvatore Scaduto